AUTOQUATTRO NASCE NEL MESE DI DICEMBRE DEL 1992, dalla passione per il mondo auto,  la fondano Paolo Angelini e Mariano Scappa.
Paolo, da sempre appassionato di auto,  già  dalla tenera età di 6/7 anni inizia a sognare di guidare  e di riuscire a capire il loro funzionamento, questa passione nasce proprio dall’amore per la tecnologia,  i motori sono la sua fissazione e, quello che prima era il gioco di bambino, si trasforma nel suo mestiere.

 

A soli 14 anni, nel periodo delle vacanze estive,  inizia a frequentare le prime officine;  la prima in assoluto è una officina di carburatorista, poi passa in una officina BMW e successivamente in quella RENAULT:: A 16 anni,  tanta è la passione per questo mondo,  che decide di lasciare la scuola, anche contro la volontà dei genitori che cercano di convincerlo nel continuare gli studi. Impossibile però resistere al richiamo della passione  del mondo dell’auto.


Nel 1982, dopo aver svolto il servizio militare nel corpo aereonautico, guarda un po’ proprio nell’autoreparto come autista, inizia a lavorare a tempo pieno nella concessionaria WOLKSVAGEN di Rieti,  in qualità di tecnico.  Inizia l’attività in modo professionale, credendo fermamente nel valore della formazione, alla quale si dedica attivamente. Dopo qualche anno arriva in concessionaria un altro giovane, Mariano Scappa, che, più piccolo di Paolo di circa 6 anni, come lui è appassionato di motori. I due diventano colleghi ma soprattutto   amici.


In quel periodo Paolo inizia ad appassionarsi della vendita,  compra una vettura alla volta, per sistemarla e poi rivenderla,  questo lo allena alla compravendita, con grande soddisfazione. Passano gli anni ed il  datore di lavoro,  anche lui venuto dal nulla, lo osserva e vede in lui la capacità di crescere, vede  un potenziale venditore e così, proprio mentre costruisce la sede nuova della concessionaria, gli propone di passare alle vendite.  Finalmente i sogni cominciano a prendere forma. Da subito le vendite e gli obiettivi che gli vengono assegnati vengono raggiunti  con grande determinazione e soddisfazione.


Dopo qualche anno di esperienza nella vendita Paolo e l’amico Mariano  iniziamo a parlare di una attività in proprio,  dapprima limitando il sogno al primo piccolo passo,  una officina autorizzata, poi un salone plurimarche,  sempre con officina, visto che per entrambi  l’assistenza è fondamentale per legare a sé  il cliente e fidelizzarlo, così da costituire per lui il punto di riferimento.


Il sogno prende struttura e, nel ricercare la location adatta, parlando con persone del settore, a Paolo viene in mente la prima sfida:  far richiesta di mandato ad OPEL, visto che su Rieti il concessionario dell’epoca era “saltato”. Così per gioco, quasi come si manda un curriculum, invia il proprio progetto ad OPEL.  Dopo qualche mese,  quando ormai non ci pensavano quasi più, come per incanto arriva la risposta, il SI sognato ma insperato: dopo qualche secondo senza parole,  come accade quando quella donna di cui sei innamorato da sempre,  ma che pensi  non ti guarderà mai, ti chiama, intraprende  una trattativa.

I responsabili di zona si recano ad incontrare Paolo e Mariano e spiegano loro  cosa cercano e Paolo, a sua volta,  spiega  loro cosa vogliono lui e Mariano. Da subito si crea un rapporto di stima e dopo un bel po’ di incontri individuano  la sede.  Opel inizia  a fare  “i conti in tasca” ai due  e questo innesca  i primi dubbi: “ma dove trovo i soldi”,  “non ce la faremo mai” …  una vocina però, sempre più prepotente,   dice a Paolo  “ma perché non dovresti farcela?  sei in gamba, ami questo lavoro … è l’occasione della tua vita”. E così è stato. Paolo si è armato di coraggio, di quel coraggio che lo ha sempre accompagnato nella vita e che lo ha portato fin qui, insieme a Mariano che ha creduto nella lungimiranza e nelle capacità dell’amico.


Nel  1992 iniziano ufficialmente come concessionari OPEL, ottenendo  da subito ottimi risultati, frutto della fidelizzazione del cliente nella quale Paolo ha sempre creduto. I tanti clienti,  soddisfatti dallo spirito che ha sempre animato Autoquattro li  seguono  nella nuova avventura.
Nel 1997, con l’avvento della prima campagna di rottamazione,  arriva l’auspicato e meritato successo, vengono  vendute oltre 700 vetture,  in sole  2 persone,  una segretaria e 1 magazziniere e 2 meccanici. Da quel momento nasce l’esigenza di pensare ad una sede di proprietà e così viene acquistata la sede attuale, dove viene trasferita l’attività nel 1999, alla fine del millennio.

 

Il successo continua, la clientela riconosce ancora Autoquattro come proprio punto di riferimento per l’acquisto di un veicolo, sia nuovo, con  OPEL, sia usato con altri marchi.  Il business si orienta molto sul veicolo usato e seminuovo, questo infatti permette di soddisfare un numero maggiore di clienti, portando  la società ad avere una quota di mercato  sempre sopra la media nazionale, la qual cosa consente  di essere un punto di riferimento per il partner OPEL.

 

Ovviamente il gruppo si espande, senza mai perdere il proprio connotato vincente, la struttura di una “famiglia” dove ogni componente crede in sé stesso e nell’altro, dove si discute, ci si confronta e si cresce, insieme, “io sono perché noi siamo” è il motto dei fondatori dell’Azienda!


Del  2004 la proposta di espansione verso L’Aquila,  altra nuova grande opportunità. Le sfide entusiasmano il gruppo  che parte alla scoperta di questo nuovo territorio, subentriamo al vecchio concessionario di zona.  Anche qui, da subito, riescono nell’impresa di invertire il trend delle vendite del marchio, aumentando in modo consistente la percentuale di penetrazione sul mercato.  In quegli anni inizia una nuova liberalizzazione dei mercati dell’auto e  G.M. decide di distribuire in Italia, per mezzo della rete OPEL, anche i marchi SAAB e CHEVROLET.
Autoquattro coglie al volo anche questa opportunità.  Iniziano quindi i lavori di ampliamento della sede di Rieti, oltre al completamento della ristrutturazione della sede di L’Aquila, inserendo anche i nuovi marchi del gruppo.
Nel 2008 iniziano a sentire le prime avvisaglie della crisi che ha colpito il Paese e ad avere  la sensazione che i mercati sarebbero scesi. Come noto così è stato, ma non si sono mai arresi!  Nella crisi infatti si cela l’opportunità per i capaci e gli audaci!  Ristrutturano l’azienda, anticipando la flessione con una riduzione costante dei costi,.


Nel 2009 il terremoto a L’Aquila! Inevitabile pensare al da farsi, sia il cuore che la mente suggeriscono di restare. Altro colpo è il fatto che  G.M viene travolta dalla crisi più grande del settore della storia e comincia a tagliare da prima SAAB e poi CHEVROLET.

 

Facile pensare che le cose iniziassero veramente ad andare male, ma l’ottimismo, mai scellerato, di Paolo, sostenuto da Mariano e da tutto il gruppo, unito alla capacità di vedere sempre il bicchiere mezzo pieno, li porta a leggere negli eventi una nuova sfida, una delle tante e,  poiché  le sfide piacciono, nel 2011 riescono ad ottenere il marchio NISSAN. Questo li aiuta a superare anche il 2011, con risultati in controtendenza rispetto ai concorrenti.

 

Nel 2012 la proposta di una nuova espansione, con il territorio di AVEZZANO, quindi tutta la provincia dell’Aquila.  Nuova grande opportunità è l’offerta di aprirsi anche verso Terni, sia con il marchio OPEL che NISSAN, così nel 2013 decidiamo di acquisire la struttura del ex concessionario NISSAN.  ad oggi sono in corso di  perfezionamento  le pratiche necessarie per sviluppare anche su TERNI il nostro MARCHIO AUTOQUATTRO .


Da pochi mesi rappresentano anche il marchio SUZUKI su Rieti. I marchi che rappresentano oggi sono i seguenti: OPEL, NISSAN, SUZUKI, MAHINDRA.

 


I Nostri Responsabili